Incidenza e motivazioni del bruxismo nei Bambini in eta’ prescolare

I dati che ti mostrero’ tra poco sono a dir poco allarmanti e altrettanto allarmante è la motivazione che causa il bruxismo nei bimbi in eta’ prescolare.

bruxismo nei bambini

Siamo portati ad escludere il fatto che i bambini possano essere soggetti a questa disfunzione, ma come vedremo le cause sono particolarmente degne di nota e altrettanto sbalorditiva risulta essere la percentuale di bambini con problemi di bruxismo del sonno. Continua a leggere

Ecco un Modo Semplice per Creare un Problema al tuo Paziente

 (mettere il bite quando ha smesso di bruxare)

bite per bruxisti

Esistono centinaia di casi in cui l’odontoiatra, notando una pregressa usura dentaria del paziente in visita, prescrive il bite presupponendo che questi bruxi ancora oggi.

Si tratta di un approccio ormai desueto, un’accurata diagnosi del bruxismo del sonno presuppone la prescrizione di altri esami e la compilazione di questionari appositi, oltre alla mera osservazione delle faccette da abrasione. Continua a leggere

Le 6 Giuste Abitudini per Migliorare la Vita del tuo Paziente Bruxista in Meno di 24 Ore

Prima di consegnare il Bite non sai come alleviare le sofferenze del tuo paziente? Niente paura…

atm-bruxismo

 

Sai dirmi qual è la prima cosa che un paziente notoriamente bruxista ti chiede al vostro primo incontro?

Ma naturalmente di dargli subito la cura per questa odiosa disfunzione che limita la sua qualita’ della vita, la qualita’ del suo sonno e piano piano oscura il suo sorriso.

Magari dopo che tu gli hai spiegato come stanno realmente le cose, che effettivamente non esiste un farmaco o una cura che possa bloccare immediatamente la disfunzione, il suo sguardo si spegne un po, ma successivamente la speranza lo riaccende poiche’ ha compreso le origini complesse del suo disturbo. Continua a leggere

Quando e Perche’ Prescrivere la Polisonnografia ad un bruxista

La Polisonnografia Rappresenta il gold-standard diagnostico per il Bruxismo del sonno.

 

polisonnografia

 

Non so te, ma molti professionisti dopo aver eseguito un’accurata anamnesi nel paziente a rischio Bruxismo del Sonno (o sospetto tale), si orienta verso l’ultima spiaggia chiamata Polisonnografia, che effettivamente ad oggi risulta l’esame piu’ accurato per capire se un paziente è o non è un bruxista notturno.

Tuttavia si tratta di un esame complesso, costoso, eseguito in ambiente ospedaliero – quindi non riproduce le condizioni naturali per il paziente come il letto di casa – e dev’essere eseguito da operatori molto esperti per la formulazione della diagnosi e la refertazione. Continua a leggere

Ecco come il Bruxismo nello Sportivo Diminuisce la Performance

(… E  come i medici dello sport hanno gia’ preso provvedimenti)

Bruxismo nello sportivo

Che tu sia un Odontoiatra specialista dell’Atm, un Fisiatra, un osteopata o un Fisioterapista, ti sara’ capitato almeno una volta di avere a che fare con uno sportivo con problemi di bruxismo.

Questo tipo di pazienti devono combattere ogni giorno con 2 tipologie di problemi:

– Uno legato al bruxismo del sonno e alle conseguenze classiche che esso comporta: mal di testa, mal di spalle, denti usurati ecc.

– L’altro legato al calo di rendimento che i disturbi del sonno provocano sugli sportivi. Continua a leggere

[caso studio] Secondo te questo paziente bruxa di notte?

Hai mai avuto a che fare con un paziente che non presenta particolari segni di usura dentaria ma accusa dolori articolari all’Atm che potrebbero ricondurre al bruxismo del sonno?

[Caso Studio con BruxOff]

Se è capitato anche a te, non puoi non leggere quanto segue, i dati che derivano dall’esame clinico strumentale ti lasceranno a bocca aperta.

Dai un’occhiata a queste foto.

bruxismo - denti di laura

La paziente di chiama Laura, Continua a leggere

Scopri il sistema in 4 passi – garantito al 100% – per riconoscere un paziente bruxista, anche se non presenta segni di usura dei denti

COME FARE LA DIAGNOSI DEL BRUXISMO DEL SONNO IN 4 SEMPLICI MOSSE

bruxismo del sonno

Saprai sicuramente che fino agli anni ’90 il bruxismo del sonno si diagnosticava in base all’usura dei denti del paziente.

Hai proprio ragione, era come scoprire l’acqua calda. Chiunque è in grado di eseguire una diagnosi del genere, non occorre essere un luminare.

Purtroppo se il paziente aveva smesso di bruxare 6 mesi prima, il dentista non aveva modo di scoprirlo. Intanto gli prescriveva il bite e il paziente tornava ad avere problemi per altri motivi.

Nonostante cio’, fino a pochi anni fa questo era l’unico modo per avere la certezza della patologia del paziente. Continua a leggere

Perche’ dal 1990 il Rapporto con il Bruxismo è cambiato?

Dagli studi effettuati sia su modelli animali che su modelli umani,non risulta nessuna caratteristica occlusale significativa associata al bruxismo del sonno

bruxismo denti rotti

Partiamo sempre dal presupposto che quanto riguarda il bruxismo siamo piu’ meno all’eta’ dell’oro, ma attenzione, non per i suoi fasti!

Se prendiamo come termine di paragone le altre branche dell’odontoiatria, quella relativa ai disordini cranio mandibolari, è decisamente agli albori delle scoperte scientifiche.

Diciamo che abbiamo appena scoperto la ruota e ci stiamo dirigendo a gambe levate verso un era di conoscenza di cui prima non sospettavamo nemmeno l’esistenza. Continua a leggere